La ceretta e depilazione sono  tuttora, i due  metodi più utilizzati per eliminare dal corpo i peli superflui. in commercio esistono vari tipi di ceretta, a caldo o a freddo, per pelli sensibili, studiate per ridurre al minimo il trauma dello “strappo del pelo”. infatti, a differenza di altre tecniche come le creme depilatorie o l’uso del rasoio, che semplicemente tagliano il pelo, la ceretta lo “estirpa”, creando un micro trauma a livello dell’epidermide .la ceretta è dunque un metodo di depilazione aggressivo, che  coinvolge tutta l’epidermide della zona interessata, agendo non solo sul pelo  può provocare irritazioni cutanee, soprattutto in certe zone più delicate come il viso o inguine.  e poi… vi è il dolore che si sente al momento dello strappo!  se la pelle è particolarmente delicata lo strappo della ceretta può causare una leggera abrasione della pelle stessa, con conseguente arrossamento. ecco perché la ceretta è sconsigliata in caso di problemi di fragilità capillare o di flebiti e vene varicose: i capillari sottili potrebbero facilmente rompersi.  i suoi benefici, inoltre, sono solo temporanei ed è un’operazione che va ripetuta almeno ogni 3 /4  settimane per avere davvero una pelle liscia per diversi giorni.

Due metodi che hanno qualcosa in comune il dolore  Ceretta e depilazione

risolvere il problema dei peli con ceretta e depilazione una volta per tutte e senza danneggiare la propria pelle è la ragione che spinge sempre più persone ad interessarsi all’epilazione definitiva.  ma che cos’è l’epilazione definitiva? e poi potrebbe avere delle controindicazioni a lungo termine sul nostro organismo?  di ciò e di molto altro parleremo nel nostro prossimo articolo, dove confronteremo con metodo analitico le varie tecnologie e i differenti macchinari usati per l’epilazione definitiva. a proposito di ceretta si è detto molto, ma ci sono ancora alcune piccole accortezze che a volte non vengono rivelate e che fanno la differenza. abbiamo raccolto le domande più frequenti, e le risposte, per assicurare una buona riuscita di questa tecnica epilatoria (che sia fai-da-te o eseguito in cabina) e per evitare effetti indesiderati  per evitare il verificarsi delle problematiche post epilazione più frequenti d’estate, come arrossamenti e follicolite,  raccomanda alcune precauzioni: «le infezioni batteriche post epilazione  si possono evitare preparandosi al trattamento. aiuta avere una pelle idratata ed esfoliata, per avvertire meno dolore e migliorare il risultato ottenuto che dura più a lungo. per questo un peeling al corpo una volta ogni 10 giorni e nelle 24 ore precedenti la depilazione è un must. 

Molto meglio e indolore è guardare altre tecniche  Ceretta e depilazione

non è vero che i peli devono essere lunghi un quarto di un pollice, l’ideale sarebbe aspettare almeno venti giorni dall’ultima seduta di ceretta e depilazione o una settimana post depilazione con rasoio per avere una lunghezza media, in questo modo si ha la certezza di estrarli più facilmente  la lametta potrebbe causare escoriazioni, soprattutto se la pelle e troppo disidratata, e con la ceretta a caldo e le temperature estive si ha una vasodilatazione che può provocare irritazioni. «per evitare il rischio di «doppia ricrescita» non bisognerebbe strappare i peli sfuggiti alla ceretta con la pinzetta. se non possiamo proprio farne a meno, usiamo un rasoio ma non prima di una settimana dalla successiva ceretta.  infine, meglio evitare accuratamente di mettere creme oppure oli sulla pelle prima della cera, e di effettuare la depilazione su pelle sudata, irritata (quindi no a depilazione dopo una giornata al sole) e abrasa». 

Link utili:

Una definizione dell’argomento Epilazione Laser Milano data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)